Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Riscoprire il cocciopesto

Cocciopesto, quello vero. Mai sentito parlarne?
Si tratta di un intonaco naturale, di origine antichissima, che l'edilizia sta riscoprendo grazie al rinnovato interesse per la bioarchitettura e i materiali green, dopo la massiccia diffusione del cemento dagli anni '50 che ha di fatto confinato alla nicchia del restauro l'uso di intonaci, malte, tinte a base di calce. 

E, se attualmente in commercio ci sono quasi esclusivamente premiscelati, stile 'quattro salti in padella' (ovvero dei composti già pronti, a zero valore aggiunto e spesso cementizi), spesso la sola soluzione praticabile resta quella della produzione artigianale in cantiere, partendo direttamente da materie prime di qualità.

E' come preparare una torta in casa o comprarne una surgelata, a voi la scelta...

'Riscoprire il Cocciopesto' insieme al nostro socio Danilo Dianti sull'ultimo numero di Casantica (55/2013)

Scarica il PDF dell'articolo >