Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Storie di Calce

Dietro una fornace, una muratura, una parete imbiancata ci sono storie da raccontare. 
Curiosità, aneddoti e, il più delle volte, vere e proprie testimonianze di vita di uomini e di intere comunità.

Inviaci la tua 'storia di calce'
Conosci una storia dove la calce sia protagonista? Mettiti in contatto con noi, la pubblicheremo in questa sezione

 

Saluti da... Fabiasco

La Fornace di calce di Fabiasco. In una bella cartolina d’epoca, si legge ‘Fabiasco Frazione Castello con Fornace’.
La produzione di calce nella fornace di calce a Fabiasco (Varese), uscendo dal paese, sulla strada che conduce a Bosco-­‐Montegrino, è stata operativa per oltre un secolo ed è terminata nei primi anni ’60.

Leggi tutto...

La calcara di Solagna

A Solagna, un comune della provincia di Vicenza appartenente alla valle Canale di Brenta, le fornaci attive nel secolo scorso da erano due. La prima, costruita in fossa scavata nel pendio, risale ai primi del novecento. Il complesso è registrato per la prima volta dalla Regia Intendenza di Finanza il 30 aprile 1902 in seguito alla "lustrazione territoriale" eseguita nell’anno 1901.

Leggi tutto...

Lu Cascialurë

Lu Cascialurë

Non lo vedevo più da tantissimi anni e questa mattina (la prima non nebbiosa in questa metà ottobre), come in una favola, in piazza si è concretizzata la presenza “ di lu cascialurë “.
E’ stato un tornare a tempi antichi, con donne piegate ad imbianchire gradini e muri con “lu scuparieddë”.

Leggi tutto...

Simounèt il fornaciaio

Il Goubét (il gobbetto) era il proprietario di un misero pezzo di terreno in Val Grande (nel cuneese) e veniva così chiamato dalla gente del posto perché, per il gran lavorare, era divenuto chino.
La famiglia del Goubét era numerosa e quel piccolo appezzamento non riusciva a sfamare tutti. Quindi i figli emigrarono in Francia e lì rimasero.

Leggi tutto...

La calce di Gerusalemme

Mi è stato sempre raccontato da mio padre e dalle persone anziane che hanno avuto a che fare con le costruzioni che, in passato, le calci impiegate nell'ambito edilizio in Giordania venivano prodotte in Palestina.
Questo avveniva almeno fino al 1967, cioè fino a quando 

Leggi tutto...