Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

22-24 agosto 2014 - Corso di Tadelakt - Secchiano

Si svolgerà a Secchiano, nella splendida cornice delle colline della Val Marecchia il secondo corso di “TADELAKT” organizzato dalla Rete Solare per l'Autocostruzione. Il workshop si terrà nel bed and breakfast SASSO ERMINIA, una struttura che sta per essere completata secondo i principi della bioedilizia e dell'autocostruzione. Una parte dell'edificio è stato realizzato in balle di paglia, con cantieri di autocostruzione. 

 

Il laboratorio avrà un taglio eminentemente pratico, consistente nella realizzazione di una finitura in Tadelakt in due bagni. Durante il laboratorio si partirà dalla preparazione dell'intonaco, la sua applicazione, la levigatura ed infine la finitura per l'impermeabilizzazione.


Il Tadelakt è una tecnica d'intonacatura marocchina, molto antica, utilizzata in origine per impermeabilizzare le cisterne per la conservazione dell’acqua potabile, e poi nei rivestimenti di ambienti umidi come gli hammam e le fontane. Le sue straordinarie doti di impermeabilità sono paragonabili a quelle delle malte a base di cocciopesto impiegate dai Romani per la realizzazione di acquedotti, cisterne e termae. La materia che rende unica il Tadelakt è il particolare tipo di calce debolmente idraulica, prodotta nelle vicinanze di Marrakech da artigiani berberi che si tramandano di generazione in generazione i segreti della selezione della materia prima e della cottura. Il termine Tadelakt deriva dall’arabo “dellek”, cioè "impastare, schiacciare" a testimoniare il fatto che solo attraverso un’attenta lavorazione della calce, impastata con acqua senza alcuna altra aggiunta, applicata in uno solo strato e successivamente schiacciata, levigata e lucidata con l’ausilio di sapone nero, si ottengono superfici impermeabili e di grande effetto estetico, che rendono unico il Tadelakt. La sua composizione naturale lo rende un materiale ideale per la bioarchitettura, oltre ad avere proprietà battericide e funghicide.

All'interno del laboratorio sarà utilizzata solamente l'originale calce tadelakt, prodotta nelle fornaci di Marrakesh.

I corsi sono tenuti, come nelle precedenti edizioni, dal maestro decoratore Danilo Dianti, artigiano di Bagnolo Piemonte (CN) esperto nell'utilizzo delle calci e degli intonaci naturali in genere. I maestro ha ottenuto numerosi riconoscimenti ed ha vasta esperienza nella realizazzione di ambienti ed oggetti in tadelakt.

Il laboratorio, per esigenze didattiche, è limitato a soli dieci partecipanti e dura da venerdì pomeriggio a domenica pomeriggio, i pranzi ed il pernottamento sono inclusi nel costo del corso. Il corso è aperto ad artigiani, professionisti o interessati con buone capacità manuali. Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.


ARTICOLAZIONE DEL LABORATORIO

VENERDI' ore 1430 – 1800

  • Presentazione del corso e breve introduzione teorica. Preparazione dell'intonaco: setacciamento del tadelakt e miscela con acqua

SABATO ore 900 – 1800

  • Applicazione del Tadelakt e levigatura, applicazione del tadelakt su pannelli dimostrativi

DOMENICA ore 900 – 1700

  • Applicazione del Tadelakt e levigatura, finitura con sapone nero

 


Per info e iscrizioni clicca qui