Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Calce Idraulica o Calce Idraulica Naturale?

Negli ultimi anni i significati dei termini utilizzati per designare i leganti idraulici e nello specifico le calci idrauliche hanno subito importanti variazioni. 
Ciò ha determinato notevole confusione e disorientamento da parte degli utilizzatori della calce.
In base alla norma UNI EN 459-1:2010, ciò che

commercialmente viene indicato come Calce Idraulica (sigla HL, Hydraulic Lime) non viene prodotto per cottura di marne o miscele di calcare ed argilla ma è ottenuto, di fatto, miscelando cemento Portland con un buon tenore di filler (materiale inerte macinato finemente, generalmente di tipo calcareo) e piccole quantità di additivi aeranti. 

Le calci idrauliche denominate HL, in definitiva, sono il più delle volte semplicemente dei cementi di scarsa resistenza, con potenziali effetti negativi sulla durabilità degli interventi di restauro (pericolo di formazione di ettringite e thaumasite, elevato contenuto di sali idrosolubili).
I prodotti ottenuti con la cottura di marne naturali oppure di mescolanze omogenee di pietre calcaree e di materie argillose sono indicati come Calci Idrauliche Naturali.

Le Calci Idrauliche Naturali vengono contraddistinte con la sigla NHL (Natural Hydraulic Limes) in quanto, non sono modificate e con l'aggiunta di materiali pozzolanici o idraulici (clinker, cemento, ceneri ecc).
La normativa prevede un'ulteriore distinzione, basata sulla resistenza meccanica a 28 gg.
Tale distinzione si traduce nella definizione di tre classi: NHL 2, NHL 3,5 e NHL 5.

        

Informazioni aggiuntive